«

»

Sciopero Nazionale dei medici e dei veterinari 23.11.2018 : a difesa dei cittadini e del SSN

  Vicenza, 22/11/2018

A tutti gli associati e non

Da far girare se lo riterrete anche senza la mia firma, ai vostri sindacati di riferimento, a tutti i colleghi, ai cittadini.

Faccio seguito all’Assemblea intersindacale di Vicenza del 19.11.2018 in previsione dello sciopero nazionale dichiarato da tutte le sigle sindacali di categoria per il 23.11.2018.

Non entro nel merito dei contenuti di tale assemblea non avendone la competenza ma sicuramente ho imparato molto. Sono stati resi noti particolari e dettagli della contrattazione che credo dovremmo tutti conoscere per meglio apprezzare chi a quei tavoli di contrattazione ci rappresenta e si siede, il difficile compito che portano avanti , ma anche poter suggerire loro quello che la base pensa con forza ed intensità e che non accetta compromessi di parte.
Volevo riferirvi alcune mie considerazioni.
L’Assemblea ha avuto a Vicenza notevole adesione, circa un centinaio di colleghi erano presenti e calcolando il fatto che ho visto anche colleghi provenienti da altri ospedali credo che al di là dei relatori di assoluto interesse, vi sia stata da parte di tutti, la percezione del momento difficile che stiamo attraversando.
Molti di loro sono venuti in rappresentanza dei rispettivi reparti ed ospedali. Io ho portato a casa la convinzione, confermata anche dai relatori presenti, che questo sia uno sciopero “per contare i medici”, per contare il loro livello, permettetemi, “d’incazzatura”. Infatti nessuna trattativa di revocarlo è mai stata avviata.
Al di là del gioco delle parti, al di là dei colori della politica credo che davvero si voglia pesare il grado di adesione e capire quanto i medici siano compatti. Purtroppo ho registrato ancora come alcuni colleghi, invece di lavorare per la coesione di tutta la categoria, continuino ad ostentare meriti ed esclusività d’azioni intraprese.
Ringrazio Il Presidente dell’Ordine dei Medici di Vicenza Dr . Michele Valente ed il Vice Presidente Nazionale FNOMCeO Dr. Giovanni Leoni che hanno portato la solidarietà degli Ordini ai medici ospedalieri, che assieme a noi sostengono le motivazioni dello sciopero. Non abbiamo purtroppo altre armi a noi più gradite per far sentire la nostra voce e le nostre ragioni.
Io credo che sia il momento ci stringerci tutti e di unirci anche alla popolazione e farci sentire , a tutela di tutti noi cittadini.
In questo senso proviamo a far da collante come è nel nostro spirito, e  a proporre a tutti gli aderenti allo sciopero e sindacati tutti di renderci visibili e di muoverci assieme.
Lo sciopero prevede, ci dicono i sindacati, in Veneto (altre analoghe manifestazioni sono organizzate nelle altre regioni e trovate in Internet i luoghi di raduno) , un sit-in davanti Azienda Zero a Padova il 23.11.2018 h 11.00.
Per Vicenza è previsto un raduno organizzato nell’atrio dell’ Ospedale S.Bortolo alle h 8.00 il 23.11. TUTTI i CITTADINI SONO I BENVENUTI.
Proponiamo poi di muoverci TUTTI ASSIEME in camice (usa e getta acquistabile in sanitaria o personale, non quello aziendale che non può essere usato al di fuori dell’Ospedale) fino alla Stazione di Vicenza, dove prenderemo il treno delle 10.02 per radunarci assieme ai colleghi degli altri ospedali a Padova (Azienda Zero dista 10 minuti a piedi dalla stazione di Padova).
Solo attirando l’attenzione avremo qualche possibilità che la stampa dia risalto alla nostra protesta (stiamo lavorando in tal senso cercando di portare con noi diversi giornalisti).
Vi riporto infine anche la solidarietà di Cittadinanzattiva, che nelle parole del suo segretario Regionale Dr Cicciù, si unirà a noi nella manifestazione.
Scioperare oggi significa amare la professione di medico, rispettarci e rispettare i sacrifici di chi ci ha permesso di studiare, essere consapevoli che un servizio sanitario pubblico è un bene prezioso che non va depotenziato perché chi si trova nella sofferenza della malattia ci chiede di mantenerlo.

Credo che sia ora di far vedere questa UNITA marea montante….
Grazie a tutti

Giampaolo Zambon – Segretario OI
Simone Frigo – Consigliere rapporti sindacali OI

Addendum : liberi e scaricabili trovate i file della fascia da braccio “Precettato”, etichetta da mettere sul camice “Io partecipo allo sciopero ma sono stato precettato”, etichetta di solidarietà “solidarietà ai medici in sciopero”. Datene diffusione.

Permalink link a questo articolo: http://www.obiettivoippocrate.it/2018/11/sciopero-nazionale-dei-medici-e-dei-veterinari-23-11-2018-a-difesa-dei-cittadini-e-del-ssn/

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.